Muro Lucano, il 28 e 29 va in scena il Presepe vivente

110

Con lo spettacolo “Presepe vivente: il pane della vita”, animato da figuranti locali (per la regia di Vincenzo Pacilio) ed organizzato dall’associazione “Primula” con il patrocinio del Comune, ritorna a Muro Lucano, il 28 ed il 29 dicembre, quello che viene considerato dal sindaco Gerardo Mariani “ un viaggio emozionante alla riscoperta della raffigurazione della natività di Cristo”.

Il primo cittadino, in un comunicato, definisce il Presepe vivente “la punta di diamante delle iniziative natalizie muresi”. “Sento il dovere di complimentarmi – prosegue Mariani – con l’associazione Primula, ma anche con gli artigiani, i commercianti, gli agricoltori ed i tanti volontari che in queste ore stanno lavorando per la realizzazione di un atteso evento per la città di Muro Lucano”.

“Il progetto – si legge in una nota dell’associazione Primula – ambisce alla raffigurazione della più bella storia dell’umanità, in una Muro Lucano che con il suo paesaggio caratteristico è portatrice di una innata bellezza. Il percorso, attraverso le diverse annunciazioni della nascita di Gesù, inizierà nei pressi della Chiesa di San Berardino e confluirà alla Fontana di Capomuro”.