Firenze, salvaguardare i lavoratori della Marco Polo

134

“Il Sindaco di Firenze e l’amministrazione comunale tutta si attivino immediatamente presso i vertici di Ferservizi e di Ferrovie dello Stato affinché vengano tutelate le posizioni lavorative dei dipendenti della società Marco Polo, oggi a forte rischio di licenziamento”. Questo è quanto chiede il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli.

“Ferservizi e Ferrovie dello Stato – prosegue il consigliere comunale – possono ovviamente attuare liberamente le proprie strategie aziendali, ma visti i numerosi interessi ed accordi congiunti che il colosso ferroviario intrattiene con il Comune di Firenze (Trasporto Pubblico Locale, nodo Alta Velocità…), abbiamo ragione di credere che la voce della nostra amministrazione comunale potrebbe essere ascoltata e presa in considerazione dai vertici delle aziende coinvolte nella questione Marco Polo”.

“Ai lavoratori della Marco Polo – conclude Torselli – va ovviamente tutta la nostra solidarietà e la speranza che dopo le proteste di questi giorni sotto la sede di FS in Viale Lavagnini, la situazione si possa al più presto sbloccare in positivo”.

“Il Sindaco di Firenze e l’amministrazione comunale tutta si attivino immediatamente presso i vertici di Ferservizi e di Ferrovie dello Stato affinché vengano tutelate le posizioni lavorative dei dipendenti della società Marco Polo, oggi a forte rischio di licenziamento”. Questo è quanto chiede il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli.

“Ferservizi e Ferrovie dello Stato – prosegue il consigliere comunale – possono ovviamente attuare liberamente le proprie strategie aziendali, ma visti i numerosi interessi ed accordi congiunti che il colosso ferroviario intrattiene con il Comune di Firenze (Trasporto Pubblico Locale, nodo Alta Velocità…), abbiamo ragione di credere che la voce della nostra amministrazione comunale potrebbe essere ascoltata e presa in considerazione dai vertici delle aziende coinvolte nella questione Marco Polo”.

“Ai lavoratori della Marco Polo – conclude Torselli – va ovviamente tutta la nostra solidarietà e la speranza che dopo le proteste di questi giorni sotto la sede di FS in Viale Lavagnini, la situazione si possa al più presto sbloccare in positivo”.