Milano, portinaio di uno stabile in zona Buenos Aires stordito con un taser

portineriaE’ sempre più allarme sicurezza nel capoluogo lombardo dove un uomo è stato aggredito a scopo di rapina. Un portinaio è stato stordito con un taser e rapinato di due cellulari. Il ladro è poi tornato per arraffare il ritornato ma  è stato arrestato dai Carabinieri. La povera vittima l’ha riconosciuto grazie alle fotografie tratte dalle telecamere si sorveglianza. Un marocchino di 38 anni, irregolare, ha prima aggredito il portinaio con lo storditore elettrico e l’ha picchiato per rubargli i cellulari. Avvertiti subito gli agenti della Questura. Nel frattempo i militari dell’Arma sono stati chiamati per un’altra aggressione, nello stesso luogo. Raccolta la testimonianza del portinaio, 54 anni, dello Sry Lanka, l’africano è stato trovato a poche centinaia di metri e arrestato. Con sé aveva ancora i due cellulari e il taser. Il portinaio ha riportato un trauma cranico e la frattura delle ossa del naso, guarirà in dieci giorni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, portinaio di uno stabile in zona Buenos Aires stordito con un taser Milano, portinaio di uno stabile in zona Buenos Aires stordito con un taser ultima modifica: 2013-12-25T03:48:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento