Sanità, non tutte le ciambelle riescono bene. Stirparo ringrazia i medici e paramedici di Ortopedia e Fisioterapia di Crotone

 Fra tanta malasanità, di cui si parla e non poco e non sempre a torto, ormai diffusa negli ospedali da Sud come a Nord, qualche volta c’è, per fortuna dei pazienti e familiari, l’angolo della felicità, della professionalità e umanità. Ne fa fede l’esperienza del prof. Giovanni Stirparo da Crotone che, con la lettera sottoriportata,  intende ringraziare pubblicamente gli operatori sanitari dell’ospedale San Giovanni di Dio del capoluogo pitagorico.

 

Esimio Direttore, attraverso le pagine del Suo giornale intendo rivolgere un mio grazie sentito e doveroso a tutto il personale medico e paramedico dell’U.O. di Ortopedia nonché quella di Fisioterapia dell’Ospedale “san Giovanni di Dio” di Crotone. Ricoverato il 12 agosto c.a., con la diagnosi di “Frattura scomposta gamba destra: tibia, perone e malleolo”, dopo qualche giorno fui portato in sala operatoria dove ho trovato ad accogliermi, con un sorriso accattivante e rassicurante, il dott. Livio Perticone con tutta la sua equipe. L’intervento, eseguito con perizia e professionalità, ha avuto un esito decisamente felice. Dopo la prima visita di controllo sono approdato al reparto di Fisioterapia retto dal dott. Gustavo Petilino. Anche qui ho trovato un personale serio, professionale, paziente ma soprattutto “allegro”. Lo sportello dell’accettazione accoglie sempre con garbo e affabilità; le due fisioterapiste che hanno lavorato con me, la signora Lucia Falco prima e la signora Clara Silletta poi, mi hanno fatto capire, sin dal primo momento, che tutto dipendeva dal mio impegno e dalla mia sopportazione. I risultati sono stati veramente ottimali. In questi mesi, però, ho anche sentito da alcuni pazienti le solite espressioni contro l’operato dei medici e della sanità in genere. Ecco il perché di questa mia che ha il solo obiettivo di far capire alla gente che non tutte le ciambelle riescono sempre, qualche volta per motivi che talvolta non sono chiari, possono anche fallire.

Grazie e distinti saluti

Prof. Giovanni Stirparo

Crotone

Lascia un commento