Firenze, ristrutturazione e messa in sicurezza allo stadio Franchi, San Marcellino e Albereta

Stadio Artemio Franchi, complesso polivalente di San Marcellino e area sportiva all’Albereta. Tre impianti sportivi che saranno sottoposti a interventi di ristrutturazione, adeguamento, messa in sicurezza per complessivi 900.000 euro. I progetti sono stati approvati dalla giunta su proposta della vicesindaco e assessore allo sport Stefania Saccardi.

Nel dettaglio: allo stadio Franchi sono previste una serie di opere di manutenzione straordinaria (per 300.000 euro) che, in base alla convenzione stipulata con la Fiorentina, spettano all’Amministrazione Comunale. Si provvederà all’impermeabilizzazione del solaio di calpestio del settore Maratona nell’area interessata dalla palestra interrata per eliminare le infiltrazioni di acque meteoriche presenti. Si proseguiranno poi gli interventi di risanamento delle gradinate, lavorando nei settori ospiti mediante opere di impermeabilizzazione delle gradinate, rifacimento dei giunti, risanamento delle scale metalliche a cavalletto, dei parapetti metallici e delle altre parti metalliche presenti nella zona di intervento, recupero e verniciatura dell’intradosso delle gradinate in cemento armato.

Il palazzetto di San Marcellino sarà sottoposto a un intervento di adeguamento normativo a completamento degli interventi di abbattimento barriere architettoniche già eseguiti. In particolare è prevista una diversa distribuzione degli spazi dei due sottotribuna con il rifacimento completo dei servizi igienici per il pubblico, la realizzazione di due nuovi spogliatoi accessibili ai disabili, la ristrutturazione dei restanti locali ed una revisione generale degli spogliatoi, locali docce e servizi igienici per gli atleti esistenti. Verrà migliorato il comfort attraverso la realizzazione di un impianto di estrazione e ricircolo dell’aria negli spogliatoi e nel locale palestra. Costo dell’intervento: 400.000 euro.

Infine l’area sportiva dell’Albereta sarà messa in sicurezza – in base ad uno specifico accordo sottoscritto con la Provincia di Firenze – con la demolizione del bocciodromo esistente, che diventerà una struttura aperta e la sostituzione delle attuali reti dei campetti all’aperto con recinzioni sfilabili in caso di piena dell’Arno. Verranno inoltre rifatte le pavimentazioni dei campi da pallavolo e basket e saranno illuminati i campi da tennis e da basket, che ad oggi sono utilizzabili solo in orario diurno. Costo dell’intervento: 200.000 euro.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento