Firenze, Padre Dall’Oglio prigioniero in Siria non dimentichiamolo!

“Dal mese di luglio ultimo scorso non si hanno più notizie certe di padre Paolo Dall’Oglio, prigioniero in Siria di guerriglieri islamici.  Ribadisco ancora una volta quanto già esternato in due precedenti comunicati stampa su questa triste e assurda vicenda”. Lo afferma il consigliere del Pd Salvatore Scino che aggiunge: ”  Voglio ricordare che da sempre Paolo Dall’Oglio, è impegnato nel dialogo interreligioso con il mondo islamico e gode di unanime stima e considerazione sia nel mondo religioso che in quello laico.  Esprimo massima ed affettuosa vicinanza a lui, alla sua famiglia e alla congregazione di appartenenza per l’angoscia e la profonda preoccupazione che stanno vivendo in questi mesi.  Invito il sindaco Matteo Renzi e le istituzioni tutte di adoperarsi affinchè si giunga ad una rapida e positiva conclusione della vicenda che riguarda padre Dall’Oglio  Inoltre- conclude Scino- , rinnovo l’invito al presidente della Regione Toscana, della provincia di Firenze e al sindaco Renzi, di far apporre nelle loro sedi istituzionali (soprattutto, sulle facciate di Palazzo Vecchio, Medici Riccardi, Palazzo Panciatichi e in piazza Duomo) striscioni o stendardi per sensibilizzare l’opinione pubblica e i numerosi cittadini di ogni parte del mondo che in queste settimane di festività natalizie stanno visitando la nostra città”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, Padre Dall’Oglio prigioniero in Siria non dimentichiamolo! Firenze, Padre Dall’Oglio prigioniero in Siria non dimentichiamolo! ultima modifica: 2013-12-20T18:00:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento