Firenze, creare lavoratori di serie B privi di tutela non produrrà maggiore occupazione

“La discussione sull’articolo 18 più che un derby mi sembra una partita truccata, dove l’attacco ai lavoratori arriva proprio da chi dovrebbe difenderli.  Se davvero le proposte sul lavoro del Partito democratico si ispirassero a quelle del montiano Ichino, allora vuol dire che la partita è falsata in partenza”.

Andrea Barducci, Presidente della Provincia di Firenze, commenta così l’ipotesi di abolizione di quella parte dello Statuto dei lavoratori che disciplina i casi di licenziamento illegittimo. “Su questo tema – aggiunge Barducci  – tutto si può dire tranne che si tratti di una pura discussione ideologica. Ma quale ideologia? Il rischio per i lavoratori è reale e immediato.  Creare lavoratori di serie B, privi di tutela, non produrrà maggiori posti di lavoro. Si è già visto che anni e anni di precarizzazione dei lavoratori hanno prodotto più crisi e non più occupazione. I consumi interni di sicuro non aumenteranno rendendo più insicuri i posti di lavoro”.

“Il Pd non è mai stato la cinghia di trasmissione del sindacato – afferma il presidente della Provincia di Firenze –  Anzi, credo che non si debbano risparmiare critiche, soprattutto a quei dirigenti sindacali che frettolosamente fanno aperture di credito a politici che fanno riferimento a quelle politiche liberistiche che hanno creato la più grave crisi economica di tutti i tempi”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, creare lavoratori di serie B privi di tutela non produrrà maggiore occupazione Firenze, creare lavoratori di serie B privi di tutela non produrrà maggiore occupazione ultima modifica: 2013-12-19T17:51:12+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento