Serie B, quinta vittoria esterna del Crotone

antonio mazzottaPrimo gol stagionale di Mazzotta e Ligi e terza rete di De Giorgio che valgono il terzo posto

Crotone a pieno titolo tra i grandi del girone dopo il risultato di Latina. Sul terreno dello stadio Franciona i rossoblù hanno conquistato la quinta vittoria esterna in seguito ad una prestazione senza alcuna sbavatura tra i vari reparti. Formazione schierata dal tecnico Drago con due novità rispetto alla precedente partita casalinga: Ishak in attacco al posto di Pettinari dopo un’assenza di quattro giornate, l’ultima apparizione del giocatore in quel di Carpi alla tredicesima giornata, e la presenza fin dall’inizio di Matute per Cataldi.

Latina con l’ex Ghezzal, tornato nuovamente in formazione dopo alcune giornate, in sostituzione di Jefferson. Assenti tra i locali anche i difensori Ristovshi e Bruscagin.

È la squadra di Drago che fin dai primi minuti mette alle corde quella locale con il gioco propositivo lungo le fasce. Zona del campo che è diventata terra di conquista da parte degli esterni bassi Del Prete e Mazzotta. Senza alcun timore reverenziale e con il piglio della squadra che sa di valere il posto che occupa in classifica, il Crotone macina gioco in continuazione con gli esterni Bidaoui e Bernardeschi che mettono in apprensione la difesa locale rivelatasi non all’altezza per frenare le folate avversarie. L’ex difensore rossoblù Figliomeni, Brosco e Milani, sempre in difficoltà nel frenare i diretti avversari. La supremazia degli ospiti si concretizza al diciannovesimo ed è Mazzotta che mette dentro il pallone con la complicità involontaria di Brosco.

Nessuna minaccia da parte dei locali dopo lo svantaggio. È sempre il Crotone che controlla bene la partita ed al ventitreesimo minuto fa tremare il portiere di casa con una triangolazione Bidaoui, Bernardeschi con quest’ultimo che colpisce il pallone di testa mandandolo di poco a lato.

La supremazia degli uomini di Drago si concretizza già dai primi minuti della ripresa. Al quarantasettesimo Ligi segna il secondo gol tra l’entusiasmo di tutti i suoi compagni e l’applauso dei tifosi pitagorici presenti a Latina. L’affollata difesa locale viene sfoltita dal tecnico per tentare di recuperare il doppio svantaggio. Fuori il difensore Milani per fare posto all’attaccante Jefferson. A seguire le sostituzioni di Ricciardi per Bruno e di Ghezzal (piuttosto in ombra) con Cisotti. Le sostituzioni sembrano sortire l’effetto sperato. Al cinquantacinquesimo minuto il nuovo entrato costringe Abruzzese a commettere fallo in area di rigore per fermarlo. Rigore concesso, dagli undici metri batte Jonathas che angola troppo il pallone mandandolo fuori. Il gol dei locali è rimandato di qualche minuto. Al sessantaseiesimo concesso un angolo ai locali, dalla bandierina il pallone giunge a Cottafava che di destro lo mette dentro. Piccola sbandata dei rossoblù che si riprendono immediatamente quando Drago sostituisce Bernardeschi (affaticato) con De Giorgio. Il rossoblù potrebbe fare aumentare il bottino dei gol alla sua squadra se non fosse arrivato in ritardo sul pallone dopo l’assist di Ishak. Il gol lo realizza un minuto dopo direttamente su calcio di punizione ed è l’apoteosi dei rossoblù che intravedono la vittoria sempre più vicina.

La gioia si attenua al minuto ottantacinquesimo quando il difensore Del Prete, migliore in campo, mette dentro il pallone nella propria porta. Fuori Bidaoui, dentro Suagher per prendere le contromisure ai locali. Tutto fila liscio nelle retrovie degli ospiti. Quando si apre qualche varco ci pensa Gomis a chiuderlo con interventi miracolosi. Il più importante al novantunesimo minuto quando svetta in angolo un tiro ravvicinato dell’ex difensore Figliomeni.

Tre punti di platino per il Crotone che da stasera è tra le grandi del girone occupando la terza posizione e sabato prossimo l’incontro casalingo contro la Juve Stabia. Per il Latina si tratta della prima sconfitta casalinga sotto la gestione di Breda che non altera il percorso della tranquilla salvezza.           

Latina        2

Crotone     3

Marcatori: Mazzotta 19°, Ligi 47°, Cottafava 66°, De Giorgio 78°, Del Prete (aut.) 85°.

Latina (5-3-2): Iacobucci, Milani (Jefferson), Brosco, Cottafava, Figliomeni, Alhassan, Morrone, Crimi, Ricciardi (Bruno), Ghezzal (Cisotti), Jonathas. All. Breda

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Abruzzee, Ligi, Mazzotta, Matute, Crisetig, Dezi, Bidaoui (Suagher), Ishak, Bernardeschi (De Giorgio).All. Drago.

Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna

Coll. Marco Bolano (Livorno), Nicolò Calò (Molfetta)

Quarto giudice: Manuele Verdenelli (Foligno)

Ammoniti: Cottafava, Ligi, Cisotti, Figliomeni

Espulso: Jefferson

Angoli: 10 a 3 per il Latina

Recupero: 3 minuti nella ripresa

Risultati diciottesima giornata

Reggina – Siena          0-2 (venerdì 13 ore 20.30)

Bari – Carpi                 2-2            

Empoli – Cesena         0-0   

J. Stabia – Novara       1-2   

Latina – Crotone         2-3   

Modena – Brescia        0-1   

Padova – Ternana        1-1   

Palermo – Cittadella   3-1   

Trapani – Avellino      1-1   

Varese – Spezia           4-0            

Lanciano – Pescara

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento