Milano, documenti falsi per immigrati arrestato agente penitenziario

Insieme all’uomo di 49 anni sono finiti in manette due fratelli egiziani arrestati dai Carabinieri. I tre sono ritenuti membri di un’associazione per delinquere finalizzata alla formazione di falsa documentazione per immigrati stranieri, che pagavano anche 5 mila euro per essere regolarizzati. Dagli accertamenti è risultato che almeno 200 persone si sarebbero rivolte al terzetto, il cui giro d’affari si aggirava intorno ai 500 mila euro.

Lascia un commento