Catania, l’Isola che decolla l’aeroporto e lo sviluppo del territorio

FontanarossaParte con prestigiosi protagonisti delle istituzioni, del mondo imprenditoriale, sociale e culturale la manifestazione “L’Isola che decolla”, organizzata dalla Sac (Società Aeroporto Catania) e coordinata dal giornalista Salvo Fallica.

Il 3 dicembre, il primo evento si svolgerà a “Le Ciminiere” di Catania, con inizio alle 18, con il sindaco Enzo Bianco, il vice presidente nazionale di Confindustria Ivan Lo Bello, il presidente della Sac Enzo Taverniti, l’amministratore delegato Gaetano Mancini (che introdurrà i lavori).

Saranno protagonisti anche gli esponenti del mondo sindacale, datoriale e culturale. Come spiega l’ad Sac Mancini, “il significato dell’iniziativa è quello di un confronto autentico sui temi delle interazioni tra il sistema aeroportuale e lo sviluppo economico e sociale. Argomenti che riguardano il presente e il futuro dei nostri territori e dell’intera Sicilia. Va ricordato che l’aeroporto di Catania serve 7 province su 9 dell’isola e, assieme a quello di Comiso, rappresenta un sistema integrato di trasporti già molto competitivo a livello nazionale, con ampi margini di crescita a livello internazionale”.

La manifestazione “L’Isola che decolla” prevede una serie di dibattiti sui temi dello sviluppo economico e sociale, sul rapporto fra il sistema aeroportuale integrato Catania-Comiso e il territorio locale e siciliano, sul ruolo strategico nel Meridione d’Italia e nell’intero Paese di una infrastruttura che fa da cerniera geografica fra il Sud ed il Nord del Mediterraneo.

Discutere della realtà attuale e delle potenzialità di sviluppo con una serie di iniziative fondate su idee creative e liberi confronti ha una valenza culturale, sociale ed etica. L’obiettivo di questo primo incontro non è solo quello di far conoscere in maniera più ampia e profonda all’opinione pubblica la dimensione sociale dell’aeroporto di Catania (fra i più importanti d’Italia), ma anche sviluppare la consapevolezza della comunità locale sul ruolo che esso può avere nei processi di sviluppo e sui presupposti necessari a far sì che essi si realizzino. L’occasione potrà essere anche utile ad accogliere in modo democratico una pluralità di idee lanciate da parte dei protagonisti delle istituzioni, delle forze sociali, degli intellettuali, dei cittadini.

L’aeroporto come laboratorio di idee, quindi. Perché la filosofia de “L’Isola che decolla” è proprio quella di un confronto aperto, con dibattiti che approfondiscano tematiche diverse. Il titolo del primo evento racchiude in sé un aspetto fondamentale dell’idea che ispira la manifestazione: “L’aeroporto di Catania e lo sviluppo del territorio”. La discussione sarà moderata da Salvo Fallica.

9 su 10 da parte di 34 recensori Catania, l’Isola che decolla l’aeroporto e lo sviluppo del territorio Catania, l’Isola che decolla l’aeroporto e lo sviluppo del territorio ultima modifica: 2013-12-02T08:59:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento