Limbadi, giornata dedicata all’ulivo e all’olio

L’associazione Alma Tellus ha organizzato nella mattinata di domenica 1 dicembre, a San Nicola de Legistis, (località fondo Margherita nell’azienda agricola “Santacroce”, una manifestazione dal titolo “Il dono di Athena” in cui si esalterà la tradizione millenaria dell’ulivo, tra mito, storia, memoria e cultura. L’ulivo è meravigliosa e preziosa pianta che riveste di maestosità e bellezza le nostre colline. L’iniziativa è partita da Enzo Barillaro, contadino artista e autore di libri di meditazione. Saranno ospiti della manifestazione lo scrittore  Santo Gioffré, autore di Artemisia Sanchez, il romanzo storico da cui è stata tratta l’omonima e fortunata fiction televisiva per Rai Uno (dove si racconta la rivoluzione del sistema di raccolta e di molitura delle olive negli anni prima del catastrofico terremoto del 1783), il maestro costruttore di lire calabresi Francesco Braccio, l’artista Carmela Calimera, scultrice e pittrice, che presenterà un’opera ispirata all’ulivo e Maurizio Angotti, panel degustatore olio “Arsac” (Azienda regionale sviluppo agricolo calabrese).  L’incontro si prefigge il fondamentale scopo di approfondire il significato dell’ulivo per il nostro territorio e per la storia del Mediterraneo da un punto di vista paesaggistico, culturale ed economico; di far emergere l’importanza che ha avuto la civiltà contadina per la nostra terra e l’assoluta necessità di riscoprirne il valore materiale, ecologico e spirituale di questa millenaria tradizione; di mettere a confronto i sistemi di raccolta e i processi di molitura antichi e nuovi . Verrà inoltre effettuata una illustrazione delle caratteristiche organolettiche degli oli con assaggi e degustazione. A suggellare l’incontro il conviviale Alma Tellus con i cibi coltivati in modo naturale.

Nel primo pomeriggio è prevista inoltre una passeggiata tra gli ulivi millenari nei dintorni dove negli anni ‘50 è stata scoperta un’antefissa (maschera di sileno) risalente al V sec- a.C. per riconoscerne il profondo linguaggio, la loro maestosità e sacralità.  La manifestazione sarà caratterizzata dallo scambio dei prodotti Alma Tellus, che intende sviluppare la microeconomia rurale del territorio e difendere e tutelare la salute e l’ambiente  attraverso una coltivazione più possibile naturale dei prodotti e dei sistemi di coltura.

Lascia un commento