Pescara, sequestrati beni per mezzo milione ad una famiglia rom

Il provvedimento è stato eseguito dalla divisione amministrativa della Polizia di Stato e del Nucleo Tributario della Guardia di Finanza. I sequestri riguardano una villetta situata in via di Sotto dal valore di 400 mila euro e due libretti postali per 120 mila euro.

Applicata la normativa antimafia. I beni finiti nel mirino delle Forze dell’Ordine sono quelli che sarebbero stati acquisiti dai rom con il provento di attività illecite.

Lascia un commento