Casoria, 150 milioni sequestri all’imprenditore Gennaro Boanelli

Il provvedimento colpisce il campano, già proprietario e creatore dei magazzini Mas e del marchio “Jenny fur”, nel quartiere Esquilino a Roma. Il sequestro riguarda anche il “Montecarlo Bingo” di Casoria, sala giochi con 800 posti a sedere, 56 slot machine, 2 sale roulette e annesso ristorante.

Secondo la Dia di Roma l’imprenditore è riuscito a reinserire nel mercato “regolare” risorse accumulate illecitamente. “L’interesse per il Bingo di Casoria da parte dei gruppi camorristici dei Casalesi e dello spietato clan Moccia che dalla gestione di questa attività hanno ottenuto un notevole successo, tale da scegliere di incrementare sempre più i loro investimenti nel settore, allargando i propri orizzonti operativi”.

Lascia un commento