Nel Pd scontro sui numeri delle primarie tra Cuperlo e Renzi

Il comitato Matteo Renzi fa sapere che “su circa 50 mila voti scrutinati” questi sono i distacchi: “Renzi 45.3; Cuperlo 38.3; Civati 13.4; Pittella 3.1”. Piccata la replica di Patrizio Mecacci, coordinatore del comitato a sostegno della candidatura di Gianni Cuperlo a segretario del Pd. “Dai dati in nostro possesso ci risulta che in 1689 congressi di circolo svolti finora, su 55.321 voti espressi, Gianni Cuperlo è in testa con il 42,4%, davanti a Matteo Renzi con il 41,9%, a Civati con il 12,1% e a Pittella con il 3,6%”. “Questi numeri – incalza Mecacci – confermano che la partita è aperta e che l’annunciato trionfo renziano non c’è. Aspettiamo con fiducia la fine dei congressi nei circoli”.

Lascia un commento