Milano, catturato il latitante albanese Guxim Perpepaj

Lo straniero deve scontare 10 anni e 6 mesi di carcere per una condanna legata ai reati di violenza carnale di gruppo su un minore, aggravata dall’uso delle armi. Il fatto è avvenuto a Cotronei nel 2009 tra i mesi di luglio ed ottobre. Essendo al corrente che su di lui pesava l’ordine di carcerazione, Guxim Perpepaj, 29 anni, residente a Cotronei, era riuscito a fare perdere le sue tracce. La squadra di Polizia Giudiziaria della Stradale di Crotone è riuscita ad intercettarlo a Milano, dove sono intervenuti i poliziotti della squadra Mobile lombarda, informata dai colleghi crotonesi.

Lo straniero cambiava utenza telefonica con cadenza quindicinale e sempre con intestazioni fittizie. La Polizia di Crotone è riuscita ad identificare la zona e a risalire ad una donna che si occupava del mantenimento della latitanza dell’uomo. In una telefonata intercettata è stato possibile risalire al fatto che il latitante aveva intenzione di raggiungere uno studio legale a Milano. Qui i poliziotti, individuata la cella del telefono, sono riusciti a fare arrestare Guxim Perpepaj. Con lui è finito in carcere anche un altro albanese che si trovava in sua compagnia. Bledar Pulaj, 28 anni, è accusato di favoreggiamento.

Lascia un commento