Brindisi, casa d’appuntamenti con trans in via Pagano il proprietario è un politico

Trans stranieri esercitavano il mestiere più antico del mondo accogliendo i propri clienti in un appartamento che, stando alle cronache locali, apparterrebbe ad un uomo politico impegnato nell’amministrazione comunale. Forse l’appartamento era già nella disponibilità di un conduttore che lo ha poi sub-affittato ai trans scoperti dagli agenti, ma rimane da capire come il il proprietario effettivo (il politico) non si sia accorto di nulla.

Molti dei clienti sono stati fermati all’uscita dall’abitazione a luci rosse, sebbene nessuno di essi, a quanto pare, risulta formalmente indagato, quanto piuttosto ritenuto persona informata sui fatti. Gli investigatori vogliono capire se dietro queste prestazioni sessuali si possa celare un ben più ampio giro di prostituzione.

Lascia un commento