Trezza, la fiaba di Saro il nuovo cortometraggio

L’ultimo film che narra la storia di una famiglia di pescatori di Aci Trezza è del 1948, “La terra trema”, diretto da Luchino Visconti, ispirato al capolavoro del verismo, I Malavoglia di Giovanni Verga. Dopo 65 anni, ecco un altro progetto cinematografico che mette in risalto, in chiave moderna e fantastica, il fascino e le emozioni che vivono i pescatori, tra fatiche, sacrifici, gioie e giornate trascorse in mare: “Trezza…la fiaba di Saro”. Soggetto, sceneggiatura e regia di Turi Giuffrida, che da attore, passa adesso dietro la macchina da presa per dirigere questo nuovo cortometraggio, che lo vede impegnato anche in veste di produttore.

1387876_784352338258345_1902637005_nIl progetto e i dettagli saranno presentati alla Stampa venerdì 8 novembre alle ore 17, al Marina Palace Hotel di Acitrezza. Un cortometraggio di genere  drammatico, ambientato ad Acitrezza in due periodi temporali che spaziano dai giorni nostri agli anni ’70. Un anziano pescatore, si troverà a narrare ai suoi nipoti una delle tante storie vissute pescando e di come da giovane si trovò impigliato tra le sue reti un delfino che come per magia si trasformò in un essere umano. All’incontro con la stampa, sarà presente tutto il cast: Turi Giuffrida (Capitano), Nino Giuffrida (Saro), Dora De Simone (Ester), Jessica Zappalà (nipote), Claudio D’Amico (nipote), Carmen Longo (figlia), Iolanda Fichera (sorella). Le riprese inizieranno, invece, martedì 12 novembre.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento