Pizzo, attentato intimidatorio in via Salomone all’ex sindaco Fernando Nicotra

Attaccato a una ruota dell’auto si è scoperto che qualcuno aveva tentato di innescare un ordigno composto da due bombole di gas collegate a una sveglia attraverso alcuni fili elettrici. Si ritiene che l’ordigno fosse destinato ad esplodere solo a scopo intimidatorio. Dell’accaduto è stato allertato il procuratore Mario Spagnuolo.

Sul movente dell’attentato, pur non escludendo alcuna pista, si privilegia la matrice politico-amministrativa connessa ad alcuni interessi di tipo economico, anche se Fernando Nicotra, ex esponente centrista, al momento non ha alcun incarico nel Comune.

Lascia un commento