Cagliari, via libera alla Finanziaria 2014 da 6.4 miliardi

Illustrata dall’assessore della Programmazione, Alessandra Zedda. Il provvedimento che prevede una massa manovrabile complessiva di 6 miliardi 441 milioni, può contare su risorse proprie (entrate compartecipate) in conto competenza di 5.926 milioni, con un decremento in termini percentuali, rispetto al bilancio di previsione 2013, di poco inferiore al 6% e in termini assoluti di circa 400 milioni. Nel 2014 assumeranno particolare importanza le assegnazioni statali – si legge in un comunicato della Regione – a valere sul Fondo Sviluppo e Competitività (FSC), pari a non meno di 440 milioni ed i trasferimenti europei e statali a seguito del previsto avvio della programmazione 2014-2020, ad oggi stimati, quale cofinanziamento regionale, in 30 milioni annui.

“L’obiettivo è quello di concludere positivamente la legislatura – spiegano il presidente della Regione e l’assessore della Programmazione – stiamo proponendo al Consiglio un disegno di legge che garantisca il completamento dei programmi di sviluppo e gli investimenti portati avanti in questi anni, confermando i 580 milioni per il Fondo Unico per gli enti locali oltre alle azioni di contrasto alla crisi e alle povertà. La Regione punta a completare il programma sulle opere cantierabili, gli interventi straordinari delle politiche per il lavoro, la riqualificazione delle principali infrastrutture (come la Sassari – Olbia) e i trasferimenti per fronteggiare le emergenze sociali e sanitarie. Le strategie di rilancio prevedono politiche per lo sviluppo, sociali e di revisione della spesa con la riduzione del disavanzo. Il tutto tenendo in debita considerazione i vincoli imposti dal Patto di Stabilità che impone una ulteriore riduzione di 105 milioni sul plafond degli impegni e dei pagamenti”.

Lascia un commento