Catania, si conclude il Festival Belliniano

pattavinaIl Festival Belliniano 2013 del Teatro Massimo Bellini si concluderà domenica prossima, 3 novembre 2013 alle ore 21, nel giorno in cui si ricorderà il 212° anniversario della nascita di Vincenzo Bellini (Catania, 1801 – Puteaux, Parigi, 1835).

In programma il recital del celebre pianista catanese Francesco Nicolosi con la voce recitante dell’attore Pippo Pattavina, dal titolo: Verdi, Wagner, Bellini e D’Annunzio. Una performance che metterà assieme, nella medesima serata, trascrizioni e parafrasi di Franz Liszt e Sigismund Thalberg dalla musica dei tre grandi compositori (di Giuseppe Verdi e Richard Wagner quest’anno, come noto, si celebrano i bicentenari della nascita) con, in più, la suggestione di grandi pagine di Gabriele D’Annunzio.

Si comincia con Franz Liszt di cui Francesco Nicolosi eseguirà, dalle trascrizioni e parafrasi da Giuseppe Verdi: la Danza sacra e il Duetto finale di Aida, S. 436.

Seguirà, sempre di Liszt, trascrizioni e parafrasi da Richard Wagner dalle opere: Parsifal, S. 450 (Feirlicher Marsch zum heiligen Gral e la Marcia solenne verso il sacro Graal); Tristan und Isolde, S. 447 (Isoldens Liebestod e Morte di lsotta).

nicolosiIl recital si concluderà con Sigismund Thalberg, e le sue trascrizioni e parafrasi da Vincenzo Bellini: Trascrizione del Quartetto de I Puritani di Bellini, op. 70; Grande Fantasia su La sonnambula di Bellini, op. 46.

In mezzo, testi tratti dalle opere di Gabriele D’Annunzio: Elettra, Il fuoco, Il trionfo della morte, interpretati da Pippo Pattavina.

        L’ingresso, come per tutti gli appuntamenti del Festival Belliniano del Teatro Massimo Bellini, è a ingresso gratuito, con ritiro dei biglietti (max 2 per richiedente) al botteghino del Teatro, nella sola mattinata di sabato 2 novembre (orario 9-13), sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Lucio Di Mauro

Giornalista - Presentatore Conduttore TV - Critico Teatrale e Cinematografico - Iscritto Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani

Lascia un commento