Messina, festa per Miss Italia Giulia Arena

Si è dovuto attendere sino all’1:15 per conoscere la nuova Reginetta dell’italica bellezza. Una siciliana verace di Messina con un carattere forte ed una grinta da vendere. E’ stata incoronata da Massimo Ghini e Cesare Bocci, conduttori della serata su La7. Ha preso lo scettro dalla reginetta uscente Giusy Buscemi.

Protagoniste, insieme alle 63 finaliste, sono state la gara e la scenografia con 300 mq di videowall ad alta definizione con proiezioni e grafiche ad hoc, luci, colori e scalinata al centro. Francesca Chillemi ha coperto qualche incertezza nella conduzione legata ai tempi stretti per preparare l’evento.

Le finaliste hanno esibito, nelle immagini di repertorio di questo soggiorno a Jesolo, la maglietta con la scritta “Né nude, né mute”, in risposta agli attacchi del Presidente della Camera Laura Boldrini. Presentando lo sportello anti stalking, Carlo Rienzi del Codacons ha definito un’occasione sprecata l’assenza della Boldrini alla manifestazione, alla quale, dopo le polemiche, era stata invitata.

Dopo aver mostrato una foto di una delle giurie passate di Miss Italia (con Marcello Mastroinanni, Monica Vitti, Michelangelo Antonioni), Ghini ha ricordato Luigi Magni, appena scomparso. Ospiti musicali  Max Gazze’ e Nina Zilli.

Uno spettacolo intenso e la gioia finale di Giulia Arena, 19 anni, da Messina. ”Sento che la marcia è ingranata e questo è solo l’inizio”, sono state le prime parole della nuova regina di bellezza, che ha convinto le giurie con la sua personalità decisa. Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che cita il 26/mo canto dell’Inferno dantesco: “Fatti non foste a viver come bruti…”. Complimenti e in bocca a lupo..a Messina intanto è iniziata la festa.

Lascia un commento