Roma, gay di 21 anni si toglie la vita

Il suicidio è avvenuto in un comprensorio sulla via Casilina, l’ex pastificio Pantanella. Il ventunenne si è suicidato gettandosi dall’undicesimo piano. Sul posto sono intervenuti gli uomini del commissariato San Lorenzo, che per il momento non ipotizzano che il 21enne abbia subito vessazioni e non fanno ipotesi sulle motivazioni del gesto.

Si tratterebbe della terza tragedia, in dodici mesi, che vede come protagonista un giovane omosessuale a Roma. A novembre scorso un quindicenne, studente del liceo scientifico Cavour, si era tolto la vita legandosi una sciarpa intorno al collo. Questa estate stessa tragedia in un palazzo in zona Torraccia. A maggio scorso, invece uno studente di 16 anni, di origini romene, si era gettato durante la ricreazione da una finestra del terzo piano dell’istituto tecnico che frequenta nella Capitale, in zona Marconi. Una vettura aveva attutito il colpo e il ragazzo si era fratturato solo le caviglie.

Lascia un commento