Nuova luce per il Battistero di Bergamo

Luxest  – marchio che fa capo all’azienda di Scanzorosciate GEOLED specializzata nella progettazione, realizzazione e  istallazione di illuminazione a LED –  regala al capolavoro orobico una nuova illuminazione  per esaltarne le opere d’arte e dare un netto taglio ai consumi.

Amore per l’arte e rispetto per l’ambiente: un binomio che da oggi convive negli spazi del Battistero di Bergamo. Il luogo d’arte e di fede frutto del genio di Giovanni da Campione si veste di nuova luce grazie a Luxest.Specializzata nella produzione, realizzazione e installazione di LED per luoghi di culto, Luxest regala alla città e al suo monumento-emblema nuove suggestioni grazie all’utilizzo di un’illuminazione a basso impatto ambientale che  mette maggiormente in rilievo le 8 formelle con gli episodi più salienti della vita di Gesù Cristo (Annunciazione, Natività, Adorazione dei Magi, Presentazione al Tempio, Battesimo, Cattura e Condanna, Crocifissione, Deposizione e Risurrezione) poste sulle pareti perimetrali. Il tutto riducendo in modo rilevante i consumi. Rispetto al sistema illuminante precedente – 600w totale di consumo frutto di 6 fari alogeni da 75 w ciascuno, 1 faro a ioduri metallici da 150 w – l’attuale (8 faretti da 3 w, 4 proiettori da 45 w ciascuno) porta ad un taglio di 400 w (-66%).

<< La precedente illuminazione – spiegano Simone Cantamessa, uno dei titolari di GEOLED e Massimiliano Sartirani, responsabile commerciale del progetto Luxest e titolare di Sirio Group  – non permetteva alle 8 icone posizionate sulle pareti perimetrali di avere il meritato rilievo. La soluzione che abbiamo realizzato con puntatori LED di nostra progettazione e produzione poste in posizioni accuratamente studiate dai nostri tecnici, hanno invece il merito di evidenziarle senza creare abbagli. Pur riducendo il consumo del 66% abbiamo migliorato l’uniformità dell’illuminazione e, parallelamente, aumentato del 20% la quantità di luce offerta,  riempiendo così l’ambiente ed evitando zone buie>>. Il risultato? Valorizzazione del contesto, sia nelle opere d’arte custodite che negli elementi architettonici originali, nel pieno rispetto dell’ambiente.

<<Il Led – prosegue Cantamessa – rappresenta la nuova frontiera dell’illuminazione intelligente, pensata per comporre le esigenze di gestione di chi li sceglie con il rispetto per l’habitat. Flessibili, facilmente adattabili a ambienti interni, strutture civili,  industriali e per l’outdoor, si dimostrano perfetti anche per illuminare al meglio luoghi di fede  dove creano effetti ed atmosfere suggestive senza richiedere manutenzione>>.  Ne sono conferma le numerose realizzazioni di Luxest.

Oltre al Battistero di Bergamo a scegliere la  “sostenibilità” sono state anche  strutture come i Padri Sacramentini di Ponteranica (BG) che hanno affidato a Luxest il rifacimento dell’intero sistema di illuminazione realizzando una delle prime Chiese interamente illuminate a LED, la Chiesa parrocchiale di Cesano Boscone (MI) , anch’essa interamente illuminata a LED e la cripta di Sant’ Ambrogio nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano per cui sono stati realizzati appositi corpi illuminanti in acciaio con finitura in foglia oro funzionali alla  valorizzazione delle opere interne.

<<Donare al Battistero una nuova luce – conclude Cantamessa – è un atto d’amore nei confronti della nostra città le cui magnificenze artistiche meritano di essere promosse e rese ancor più “visibili”>>.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Nuova luce per il Battistero di Bergamo Nuova luce per il Battistero di Bergamo ultima modifica: 2013-10-26T14:55:42+00:00 da Raffaela Borea
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento