Catania, tre scosse di terremoto nella notte sull’Etna

La prima, la più forte, è stata registrata dall’Istituito di Geofisica e vulcanologia all’una e 20. Magnitudo 2.8 a 24 km di profondità. Poi una scossa 2.2 alle 3.23 e una e una 2.3 alle 5.11. Da ieri le scosse registrate sono 15.

Inoltre è in corso una nuova attività stromboliana dell’Etna dal nuovo cratere di Sud-Est, caratterizzata da alte fontane di lava accompagnate da emissione di cenere lavica, trasportata dal vento in direzione Sud-Ovest. L’aeroporto Fontanarossa è operativo ma è in corso una riunione dell’unità di crisi dello scalo. L’attività dell’Etna è iniziata intorno alla mezzanotte. Quella delle fontane di lava alle 4.50. Non si sono formate al momento colate laviche.

Lascia un commento