Un autunno denso d’impegni per la compositrice abruzzese Ada Gentile

Da sinistra, il prefetto Graziella Patrizi e Ada Gentile
Da sinistra, il prefetto Graziella Patrizi e Ada Gentile

Dal 4 al 16 ottobre si è svolta ad Ascoli Piceno la 34° Festival di Musica contemporanea “Nuovi Spazi Musicali”, organizzato dalla compositrice abruzzese Ada Gentile. Il Festival, che per 33 anni si è tenuto a Roma, quest’anno si è trasferito nelle Marche ottenendo un incredibile successo. Si è articolato in tre concerti tenutisi nel magnifico Foyer del Teatro Lirico Ventidio Basso ed affidati a solisti di altissimo livello come i pianisti Fausto Di Cesare, Sabrina Gentili ed Hayk Melikyan, i due soprano Susanne Bungaard e Serena Allevi, il basso Stefano Stella ed il Duo di percussionisti romani “ARS LUDI” formato da Antonio Caggiano e Gianluca Ruggeri.

Tutti i concerti hanno avuto il “tutto esaurito” ed una calorosissima accoglienza da parte del pubblico ascolano che ha gradito le proposte di musica d’oggi affidate ad eccezionali esecutori. Il Festival è stato insignito della Medaglia con incisione dedicatoria del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, consegnata ad Ada Gentile dal Prefetto di Ascoli Piceno, Graziella Patrizi. Il Festival è stato organizzato in collaborazione con l’Ambasciata dell’Armenia, l’Accademia Americana, l’Accademia di Danimarca e la Fondazione Isabella Scelsi.

Nel concerto di apertura sono state eseguite due “operine tascabili” di 25 minuti ciascuna, di Ada Gentile e di Fabrizio De Rossi Re. L’operina della Gentile, dal titolo “La giornata di un soprano isterico”, per pianoforte e soprano (con testo di Sandro Cappelletto), è stata eseguita in prima assoluta il 3 ottobre al “Center of New Music” di San Francisco (Usa) dal pianista Anthony Porter e dal soprano Amy Foote ed il 4 ottobre ad Ascoli Piceno, in prima italiana, dal pianista Fausto Di Cesare e dal soprano Susanne Bungaard, nell’ambito appunto della 34^ edizione del Festival “Nuovi Spazi Musicali”, ottenendo in entrambe le occasioni uno strepitoso successo.

La compositrice abruzzese, trasferitasi recentemente da Roma ad Ascoli Piceno, si accinge inoltre a presenziare, nel mese di novembre, alla esecuzione di altre sue opere. Il 10 novembre, infatti, un suo recentissimo lavoro per fisarmonica dal titolo “Blue andante” sarà eseguito a Belgrado, alla 22^ edizione della “Tribuna Internazionale dei Compositori”, nella “Hall of National Bank of Serbia” dal fisarmonicista Vladimir Blagojevic. Il 19 novembre l’operina di San Francisco ed Ascoli verrà riproposta al Teatro di Cagliari dai valenti solisti Fausto Di Cesare e Susanne Bungaard nell’ambito del Festival “Spazio Musica” diretto da Fabrizio Casti.

Il 20 novembre, invece, al Museo Civico di Lubiana, in Slovenia, l’Ensemble MD7 diretto da Simon Krecic eseguirà il brano dal titolo “Come un sogno”, per pianoforte, flauto, viola e violoncello. Il 23 novembre, infine, a La Spezia, alla Sala Dante, il pianista Marco Ciccone proporrà all’ascolto il brano “Preludio per pianoforte” – scritto dalla compositrice abruzzese nel 2011 per il Festival di Musica Contemporanea di Cracovia e dedicato a Chopin – nell’ambito della stagione della “Società dei Concerti” spezzina. Dunque un autunno assai denso d’impegni per la compositrice marsicana – Ada Gentile è nata ad Avezzano – che con il suo talento e la sua feconda creatività musicale rende onore all’Abruzzo e all’Italia nel mondo. 

Lascia un commento