Crotone, continua la protesta dei lavoratori in mobilità

lavoratori in mobilità nella sala BorsellinoDa parte dei manifestanti si è lamentata l’assenza dei consiglieri regionali.

Il motivo che ha indotto gli operai in mobilità a manifestare nuovamente è stato l’assenza del mandato di pagamento presso l’Inps provinciale di Crotone dei tre mesi di arretrato. Tale pagamento come da promessa fattagli da alcuni rappresentanti istituzionali la settimana scorsa, quando ha avuto luogo la prima manifestazione di protesta, doveva avvenire lunedì 21 ottobre. Constatato da parte dei lavoratori in mobilità che presso la Sede Inps provinciale di Crotone non esisteva alcun mandato di pagamento, si è nuovamente concretizzata la decisione di riprendere a manifestare. All’interno della Sala Paolo Borsellino erano presenti il Sindaco Peppino Vallone, il presidente della Provincia Stanislao Zurlo, il Vice presidente del consiglio provinciale Salvatore Martino, i due rappresentanti sindacali della CGIL e della CISL.

La protesta all’interno della sala provinciale è stata abbastanza movimentata pur rimanendo nei limiti della correttezza.

Un grido unanime da parte di tutti i manifestanti: “pretendiamo la presenza dei consiglieri regionali del territorio crotonese per ascoltare dalla loro viva voce cosa intendono fare nei nostri confronti in un momento che stiamo soffrendo il massimo disagio economico”. Hanno scandito più volte i nomi dei consiglieri regionali Francesco Sulla, Salvatore Pacenza, Franco Pugliano, Alfonso D’Attolo, Emilio De Masi, e quello della Vice presidente della giunta regionale Antonella Stasi.

A nulla è valso l’assicurazione fatta dal vice presidente della Provincia e assessore al lavoro Pietro Durante, a proposito dell’anticipo fatto dalla Regione Calabria a proposito delle tre mensilità. I lavoratori in mobilità, circa 1.800 solo a Crotone, pretendono che ci sia presso l’Istituto Inps il mandato del pagamento delle tre mensilità.

Lo stato di preoccupazione dei lavoratori non si è rallentato nemmeno quando il Sindaco Vallone ha dichiarato che sabato 26 ottobre ci sarà a Crotone, oltre ai rappresentanti politici regionali, quelli nazionali: i Parlamentari nazionali Nico Stumpo, Nicodemo Oliverio (Pd), Dorina Bianchi (Pdl) unitamente a tutti i Sindaci del territorio in quanto, a detta di Vallone, ogni paese della provincia ha propri cittadini interessati alla mobilità e, quindi, tutti dobbiamo sposare la loro causa nei confronti del Governo nazionale e regionale.

Cosa dire di più se non che a Crotone, come nel resto del Paese, si vive in maniera precaria, ed in molti casi senza alcun sostegno economico da diversi anni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Crotone, continua la protesta dei lavoratori in mobilità Crotone, continua la protesta dei lavoratori in mobilità ultima modifica: 2013-10-21T15:40:14+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento