Cava dei Tirreni, falsi invalidi in manette il consigliere regionale Giovanni Baldi

Figura anche un consigliere regionale campano tra i nove destinatari di misura cautelare nell’ambito dell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Salerno su falsi invalidi nell’agro Nocerino-Sarnese. Ai domiciliari è finito Giovanni Baldi, medico di Cava dei Tirreni, eletto nel PdL. I provvedimenti restrittivi sono stati notificati soprattutto a medici e componenti della commissione provinciale per l’invalidità.

L’accusa agli indagati comprende anche quella di associazione per delinquere finalizzata alla truffa. Arresti domiciliari per finti invalidi, ma anche medici ed esponenti politici locali. Per ottenere indennità e assegno di accompagnamento, infatti, venivano rilasciati falsi certificati e giudizi dell’apposita commissione medica gonfiati. I casi individuati dai Carabinieri sono una quindicina ed è già stata intrapresa l’azione di recupero delle somme indebitamente percepite sequestrando circa 60 mila euro.

Lascia un commento