Usa, raggiunto l’accordo sull’aumento del tetto del debito

Gli Stati Unito tirano un sospiro di sollievo. “Abbiamo raggiunto il compromesso per alzare il tetto del debito e riaprire il Governo”. Lo ha annunciato il senatore democratico Harry Reid, leader della maggioranza in Senato. Anche il Tea Party annuncia la resa all’ostruzionismo.

La riapertura dello Stato Federale sino al 15 gennaio e l’innalzamento del debito sino al 7 febbraio. Oltre a modifiche fiscali marginali alla riforma sanitaria, la Obamacare. E’ quanto prevede, in sintesi, l’accordo bipartisan raggiunto al Senato.

Barack Obama “benedice” l’intesa raggiunta al Senato e incoraggia la Camera a andare avanti su quella strada. Il presidente crede che l’accordo bipartisan possa servire a riaprire il governo e ad eliminare la minaccia del default per le famiglie e le imprese americane e per il mondo intero.

Lascia un commento