Paola, promozione internazionale del turismo religioso calabrese

Si terrà dal 24 al 26 ottobre 2013, l’ottava edizione di AUREA, Borsa del Turismo Religioso e delle Aree Protette. La manifestazione, fortemente voluta dal Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, ritorna così in uno dei luoghi simbolo della fede e dell’identità religiosa della Calabria: il Santuario di San Francesco di Paola (CS). L’iniziativa, ideata nel 2004 da Spazio Eventi e realizzata con la collaborazione della CEI (Conferenza Episcopale Italiana) e dell’Enit (Agenzia Nazionale del Turismo), rientra a pieno titolo nella programmazione percorsa dal Dipartimento Turismo della Regione Calabria, volta a promuovere e diversificare l’offerta turistica locale, attraverso questo particolare segmento.

Il taglio del nastro è previsto per il prossimo giovedì 24 ottobre, a partire dalle ore 10, nel Santuario di San Francesco di Paola (CS), dove andrà in scena, sino alle ore 18, uno degli appuntamenti più attesi dell’anno per chi offre e vende turismo: il workshop internazionale. Infatti, in questa singolare occasione, gli operatori professionali dell’offerta turistica avranno la possibilità di incontrare nuovamente sul proprio territorio, oltre 50 buyer specializzati della domanda nazionale ed internazionale, provenienti da gran parte d’Europa e da molti Paesi extraeuropei. AUREA rappresenta un’occasione imperdibile per i tanti protagonisti del turismo regionale. Come nella precedente edizione, anche quest’anno saranno promosse le innumerevoli mete religiose offerte dalla terra di Calabria: luoghi santi in cui la spiritualità incontra e sposa la natura, attraendo i flussi turistici dei viaggiatori di fede in ogni periodo dell’anno. Dal 24 al 26 ottobre, infatti, attraverso gli educational tour, le meraviglie locali saranno vissute direttamente dai buyer internazionali e dai giornalisti della stampa specializzata. I nuovi stakeholder invitati a prender parte alla manifestazione, potranno così toccare con mano l’offerta turistica della regione, sia da un punto di vista religioso che da un punto di vista culturale e ambientale.

Lascia un commento