Serie B ottava giornata, lunedì il derby tra Crotone e Reggina

Lanciano, ancora capolista dopo il successo esterno di Novara, tallonato dall’Empoli che riduce la distanza dalla leader ad un solo punto dopo aver sconfitto in casa il Modena. Si allontana dalla vetta, pur rimanendo in zona play-off, il Varese sconfitto a Padova nell’anticipo di venerdì, Per la squadra del Santo si è trattato della prima vittoria stagionale dopo sei sconfitte ed un pareggio. Non stecca l’Avellino in casa contro il Bari e conquista tre punti importanti che valgono il terzo posto. Paga pegno alla classifica il Siena a causa dei cinque punti di penalizzazione nonostante i continui risultati positivi, ultimo il pareggio in quel di Cesena. Dalla parte dei toscani la soddisfazione della buona prestazione della squadra dall’inizio del campionato. Per i romagnoli il mancato successo ha significato abdicare dalla terza posizione. Continua la marcia positiva del Palermo sotto la guida tecnica di Iachini. Dopo la vittoria casalinga della passata giornata, i rosanero di mister Iachini hanno pareggiato a Brescia ed hanno abbandonato la parte bassa della classifica. In ritardo ancora il Pescara di Marino non essendo riuscito a battere sul proprio terreno lo Spezia imbattuto da quattro giornate. Pancia della classifica a beneficio del Cittadella, dopo il non buono avvio di stagione, grazie ai sette punti nelle ultime tre partite, ultimo successo in trasferta a Carpi. La spinta iniziale del Trapani si è già esaurita e da qualche giornata accumula risultati negativi. In occasione dell’ultima giornata i siciliani non sono andati oltre il pareggio casalingo contro il Latina. Ternana – Juve Stabia, pareggio tra poveri che continuano a rimanere in zona retrocessione.

Lunedì il derby della Calabria tra Crotone e Reggina. A favore dei rossoblù l’incitamento della campionessa di pallavolo Maurizia Cacciatori

Da parte dei tifosi locali è iniziata la spasmodica attesa.

Tanta attenzione, oltre che per essere un derby molto sentito, per non mancare sugli spalti il giorno in cui il Crotone potrebbe conquistare la prima vittoria contro la Reggina in un campionato di serie B. Ultimo successo sugli amaranto l’anno 1976 (serie C) doppietta di Natale. Al desiderio dei tifosi si è aggiunto quello della campionessa mondiale e olimpionica di pallavolo, Maurizia Cacciatori, presente in città per ritirare il Premio giornalistico Franco Razionale.

La passata stagione (38.esima giornata 20 aprile 2013) sembrava cosa fatta incamerare la vittoria ma, quando mancavano pochi secondi alla fine dell’incontro, ci ha pensato l’arbitro Dino Tommasi a far sì che non avvenisse convalidando il gol del 2 a 2 di Freddi realizzato di testa dopo aver commesso fallo su Del Prete. Ma questa è cronaca passata, cinque mesi dopo è un’altra storia che il Crotone intende scrivere diversamente ed a suo favore.

Mister Drago ed il suo staff tecnico si vogliono accreditare negli annali del calcio crotoniato come coloro che hanno inflitto la prima sconfitta alla Reggina in serie B.

La settimana di lavoro tecnico/atletico dei rossoblù procede al meglio, anche se c’è da fare i conti con le assenze di Matute e Abruzzese, mentre per quanto concerne Cremonesi ci sono buone possibilità che recuperi per essere impiegato. In alternativa mister Drago dovrebbe confermare Prestia in coppia con Ligi.

Quale potrebbe essere la formazione più accreditata non è dato sapere perché non annunciata dal tecnico e la cosa è facilmente intuibile trattandosi di un importante derby. Di sicuro ci saranno Gomis, Del Prete, Ligi, Dezi, Crisetig e Torromino. Quest’ultimo verrebbe schierato sulla fascia sinistra.

Altra novità, ma non si tratterebbe di una sorpresa, l’utilizzo fin dall’inizio del centrocampista Galardo per sfruttare le sue doti di combattente nella zona nevralgica del campo. Buone possibilità di essere della partita anche per Ishak in sostituzione di Pettinari. Ma se la scelta di chi dovrebbe fare parte degli undici iniziali è incerta, ciò che di sicuro sarà presente nello schieramento rossoblù è l’entusiasmo e la determinazione di conquistare i tre punti. Ancora più determinati saranno coloro che potrebbero disputare il primo derby in serie B: Gomis, Dezi, Cataldi (se sarà in campo), Bidaoui, Ishak.

Per la Reggina l’appuntamento con il derby arriva in un momento delicato: sconfitta interna contro il Carpi, pessima classifica, nessun successo esterno. Tutto questo rappresenterà per Atzori la spada di Damocle sulla sua testa. Già contestato al Granillo dalla tifoseria locale alla fine della precedente partita per i non buoni risultati fin qui ottenuti, un altro insuccesso potrebbe costargli l’esonero. Al momento il presidente amaranto Lillo Foti ha inteso soprassedere sul destino del suo tecnico, va da se che un altro stop all’Ezio Scida potrebbe fargli cambiare idea già lunedì dopo l’incontro.

In campo fin dall’inizio con la maglia amaranto potrebbero essere schierati coloro che sono stati sconfitti dal Carpi. La conferma da parte del tecnico non c’è stata ma lo ha lasciato intendere al netto di qualche defezione dell’ultima ora.

Arbitro: Claudio Gavillucci di Latina.

Coll. Cristian Bagnoli e Pasquale De Meo

Quarto giudice: Giuseppe Cifelli di Campobasso

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B ottava giornata, lunedì il derby tra Crotone e Reggina Serie B ottava giornata, lunedì il derby tra Crotone e Reggina ultima modifica: 2013-10-05T17:36:12+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento