Orta di Atella, in 20 mila in marcia contro il degrado ambientale e i roghi tossici

Manifestazione nel territorio divenuto noto come la “Terra dei Fuochi”, tra le province di Napoli e Caserta. Al corteo hanno partecipato centinaia di bambini con palloncini bianchi; esposti anche striscioni. “Un intero popolo si è svegliato”, ha detto don Maurizio Patriciello, sacerdote anti clan e anima della mobilitazione che si è spinta da Orta d’Atella a Caivano.

9 su 10 da parte di 34 recensori Orta di Atella, in 20 mila in marcia contro il degrado ambientale e i roghi tossici Orta di Atella, in 20 mila in marcia contro il degrado ambientale e i roghi tossici ultima modifica: 2013-10-04T20:51:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento