Bisceglie, georgiano tenta di folgorare l’ex sotto la doccia

Arrestato un uomo di 36 anni georgiano, con le accuse di atti persecutori, tentato omicidio, furto con strappo e violazione di domicilio, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani.

A partire dal mese di aprile, dopo la fine della convivenza con una connazionale 27enne, quasi ogni giorno l’uomo avrebbe cominciato a minacciare di morte e molestare la sua ex con appostamenti sotto casa, ingiurie, minacce, aggressioni, pedinamenti, incursioni notturne nell’abitazione e sul luogo di lavoro.

Fino al tentato omicidio della ragazza che sarebbe avvenuto il 16 agosto scorso. Quel giorno, il 36enne, utilizzando le chiavi sottratte alla vittima il giorno prima rubandole la borsa, si sarebbe intrufolato in casa della ragazza. Mentre la 27enne stava facendo una doccia, l’uomo avrebbe introdotto nel box un phon acceso con l’intento di folgorarla senza pero’ riuscirci per la reazione della ragazza, che riuscì ad abbandonare il vano doccia chiedendo aiuto ai vicini e mettendo in fuga l’uomo.

Lascia un commento