Soverato, catturato a Palinuro il latitante Massimiliano Sestito

Il pluripregiudicato per omicidio, associazione a delinquere e traffico di sostanze stupefacenti, è uno degli appartenenti alla cosca Iozzo-Chiefari-Procopio, attiva a Soverato.

Il 20 agosto 1991, Massimiliano Sestito, allora poco più che ventenne, uccise a colpi di pistola un appuntato dei Carabinieri nel tentativo di forzare un posto di blocco a Satriano. Per quell’episodio fu condannato all’ergastolo, pena poi ridotta in appello a 30 anni di reclusione. Oggi il latitante ha 42 anni.

Lascia un commento