Brancaleone, omicidio di Tatiana Kuropatyk ha confessato un ventenne

Svolta nel caso della morte della badante ucraina di 41 anni, violentata, uccisa e data alle fiamme sulla spiaggia di Brancaleone, nel Reggino. Il presunto autore dell’atroce delitto, un giovane 21enne del luogo, ha confessato la scorsa notte, al termine di una serrata ed estenuante giornata di interrogatori e riscontri.

Lascia un commento