Sulmona, prima serata dell’evento Perla Majella il Parco in vetrina

Si apre domani pomeriggio a Sulmona  la prima serata dell’evento  ‘Perla Majella: il Parco in vetrina’, la manifestazione promossa ed organizzata dall’Ente  Parco Nazionale della Maiella  che per  tre giorni  fino a domenica (dalle  ore 18.00, e fino alle 24.00) “invaderà” il centro storico della città con botteghe artigianali, produttori agroalimentari, stand gastronomici, spettacoli teatrali, sbandieratori, bande e tante altre offerte di natura culturale, turistico e ricreativo.   Il centro storico sarà terra di musica, folklore, mostre fotografiche, stand gastronomici, rappresentazioni teatrali, dove la Majella, la Montagna Madre, sarà la protagonista indiscussa. Le tre serate saranno allietate da un ricco programma che offrirà al visitatore  momenti unici e variegati, accompagnandolo in un percorso itinerante, volto alla riscoperta delle peculiarità uniche enogastronomiche, storiche e culturali del territorio.

Il percorso partirà dall’acquedotto medioevale  dove sarà localizzato un punto di accoglienza ed informazioni. Lì è prevista l’apertura dell’evento con l’accensione  della ‘Farchia’ di Fara Filiorum Petri. Poi si potrà proseguire verso il cortile di San Francesco della Scarpa dove saranno localizzate alcune aree espositive (botteghe artigiane, gli ambienti del Parco); Palazzo San Francesco  (area degustazioni con “le ricette della Dea Maja” ed aree espositive); Palazzo Mazara (area espositiva, area degustazione, area intrattenimento per laboratori; presentazione del volume ‘Le ricette della Dea Maja, recitazione di poesie in dialetto, proiezioni video e fotografie); Piazza XX Settembre ( parco artificiale di arrampicata sportiva- esposizione attrezzature tecniche per la montagna e dimostrazioni di sport per la montagna); Palazzo Annunziata (area espositiva, degustazioni di ricette della ‘Dea Maja’, manufatti e prodotti tipici locali, mostra fotografica); Corso Ovidio e Portici di Via De Nino (manufatti e prodotti tipici locali, shopping sotto le stelle, realizzazione di opere in terra cruda, maestri di pittura, mostre di pittura, rappresentazione della tradizione popolare, complessi bandistici paesani.

Lascia un commento