Santa Maria di Licodia, da due anni senza lavoro muratore si toglie la vita

Un uomo di 62 anni, disoccupato, si è impiccato nella propria abitazione. A scoprire il corpo senza vita è stato il figlio in un locale seminterrato di casa. Inutili sono stati i soccorsi.

“Il suicidio dell’operaio edile di 62 anni di Santa Maria di Licodia nel Catanese, impiccatosi perché non trovava lavoro, ci lascia addolorati e sempre più consapevoli della gravità della situazione nel nostro territorio. Abbracciamo idealmente la famiglia di quest’uomo che le riforme sbagliate prodotte dai governi di questi ultimi anni, hanno reso troppo vecchio per inserirsi pienamente nel mondo del lavoro ma ancora giovane per godere di una pensione”. Si legge in una nota della Cgil che aggiunge come “in casi come questo non funzionano riforme e, purtroppo, neppure le formule di accorata solidarietà del sindacato, mentre si rivela sempre più il disimpegno delle istituzioni che non hanno ancora compreso in ogni sfumatura la gravità del momento storico. Anche la solitudine gioca un ruolo decisivo in storie come questa, dove forse la solidarietà e l’ascolto non solo istituzionale, ma della società stessa, avrebbe forse evitato il peggio. La Cgil continua a proporre un Piano straordinario del lavoro da tempo; potrebbe essere una risposta adeguata per evitare altri drammi come questo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Santa Maria di Licodia, da due anni senza lavoro muratore si toglie la vita Santa Maria di Licodia, da due anni senza lavoro muratore si toglie la vita ultima modifica: 2013-09-19T00:22:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento