Avellino, il detenuto Raffaele Pellecchia stroncato da infarto in un’aula del Tribunale

L’uomo di 48 anni doveva rispondere di evasione dagli arresti domiciliari avvenuta lo scorso mese di agosto in seguito ad una condanna per furto. Si è improvvisamente accasciato sulla sedia e inutili sono stati i tentativi per rianimarlo. Il medico legale, giunto sul posto, ha confermato il decesso per arresto cardiocircolatorio.

Lascia un commento