San Giovanni in Persiceto, West Nile morto un ottantenne

L’anziano di 86 anni è deceduto all’ospedale S.Orsola a seguito di complicanze cardiovascolari. Era stato ricoverato in precedenza all’ospedale di San Giovanni in Persiceto per una infezione respiratoria ed era stato trasferito successivamente al S.Orsola, il 4 settembre, in seguito al riscontro di positività al virus West Nile, con segni di interessamento neurologico. Il giorno seguente, il 5 settembre, le sue condizioni si sono aggravate e, nella notte, il paziente è deceduto per complicanze cardiovascolari.

Lo riferisce l’Ausl in una nota. Con la sua morte salgono a due i casi di vittime in Emilia Romagna della cosiddetta febbre del Nilo che viene trasmessa dalle zanzare.  Il 2 settembre scorso era scomparsa a Reggio Emilia una donna di 82 anni ricoverata all’ospedale di Santa Maria Nuova, anche lei positiva al virus.

Come spiegano le autorità sanitarie della regione in entrambi i casi comunque la causa principale del decesso sono state le cattive condizioni di salute e l’età avanzata delle vittime colpite dal virus West Nile. Anche la donna era già era già affetta da una severa sindrome immunodepressiva.

Per quanto riguarda gli altri casi di positività al virus registrati nella zona, due pazienti erano stati dimessi mentre uno è ancora ricoverato anche se le sue condizioni di salute sono in netto miglioramento.

Lascia un commento