Aversa, Raffaella Pollini si è tolta la vita con la pistola del marito vigilante

Tragedia in provincia di Caserta dove una donna di 44 anni si è puntata la pistola del marito guardia giurata presso l’istituto di vigilanza privata “Lavoro e Giustizia”. Raffaella Pollini si è puntata l’arma alla testa ed ha lasciato partire il colpo che le è stato fatale.

Alla base del gesto ci sarebbe la depressione. La donna lascia due figli. Il suicidio è avvenuto in via Giorgio Amendola all’interno dell’abitazione coniugale. Poco dopo l’episodio, sul posto sono giunti i Carabinieri della stazione locale, coordinati dal comandante Giuseppe Fedele, i quali hanno avviato le indagini al fine di risalire ai motivi del suicidio.

La salma della 44enne è stata trasportata presso l’Istituto di Medicina Legale di Caserta per l’esame autoptico. L’arma del delitto, invece, è stata sequestrata.

9 su 10 da parte di 34 recensori Aversa, Raffaella Pollini si è tolta la vita con la pistola del marito vigilante Aversa, Raffaella Pollini si è tolta la vita con la pistola del marito vigilante ultima modifica: 2013-08-29T02:16:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0