Canicattì, Carmelo Insalaco muore per una febbre alta originata da una puntura di zecca

L’agrigentino di 66 anni, secondo il racconto degli amici, stava male da una settimana e avrebbe preso farmaci anti influenzali, non si sa se prescritti da un medico. Quando le sue condizioni si sono aggravate, è stato portato al Barone Lombardo di Canicattì e poi trasferito a Caltanissetta al reparto di rianimazione. Il giorno successivo è morto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Canicattì, Carmelo Insalaco muore per una febbre alta originata da una puntura di zecca Canicattì, Carmelo Insalaco muore per una febbre alta originata da una puntura di zecca ultima modifica: 2013-08-17T22:45:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0