Vallo della Lucania, figlio di un noto gioielliere ucciso dalla pistola del padre

Terribile incidente in provincia di Salerno. Vittima Luca Botti, un ragazzino di appena 13 anni. Il minorenne ha perso la vita a causa di un colpo di pistola esploso accidentalmente dal piccolo mentre maneggiava l’arma. Il ragazzino è riuscito ad impossessarsi della pistola del papà cominciandoci a giocare quando è partito un colpo che lo ha colpito mortalmente alla testa. La magnum 357 era riversa a terra accanto al ragazzino.

Il proiettile, come ha poi ha accertato un primo esame medico legale, ha centrato in pieno la zona tempo-parientale destra, senza lasciare scampo. A ritrovare il corpo senza vita del 13enne nella stanza da letto dei genitori è stato il fratello maggiore.

Le indagano della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania sono affidate ai Carabinieri della locale Compagnia. L’arma, regolarmente detenuta, era stata acquistata dal padre qualche tempo fa per la paura di rapine.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vallo della Lucania, figlio di un noto gioielliere ucciso dalla pistola del padre Vallo della Lucania, figlio di un noto gioielliere ucciso dalla pistola del padre ultima modifica: 2013-08-15T09:47:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0