Vallo della Lucania, Luca Botti di 13 anni muore con un colpo partito dalla pistola del padre

Ucciso da un colpo dritto alla tempia. Luca Botti è stato trovato privo di vita all’interno della sua abitazione a Vallo della Lucania in provincia di Salerno. Il proiettile è partito da una pistola ed ha colpito mortalmente il ragazzino figlio di un noto gioielliere del luogo.

L’arma, una magnum 357 era riversa a terra accanto al ragazzino. A ritrovarlo in una pozza di sangue è stato il fratello poco più grande di lui. Pare che il tredicenne fosse solo in casa, quando il fratello maggiore è rientrato si è ritrovato davanti l’agghiacciante scena, il fratello ormai senza vita in una pozza di sangue e l’arma a terra. Il tredicenne era nella sua cameretta, probabilmente per gioco ha preso la pistola del padre ed è partito accidentalmente un colpo che gli ha stroncato la vita.

Non si sa se l’ha trovata per caso o se aveva visto dove il padre l’aveva in custodia. Interrogativi a cui si proverà a dare risposte nelle prossime ore.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vallo della Lucania, Luca Botti di 13 anni muore con un colpo partito dalla pistola del padre Vallo della Lucania, Luca Botti di 13 anni muore con un colpo partito dalla pistola del padre ultima modifica: 2013-08-15T09:52:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0