Danilo Paparatto muore annegato nelle acque antistanti il promontorio di Capo Vaticano

68

Il giovane di 26 anni, secondo una prima ricostruzione, si era immerso per sistemare una boa di segnalazione e sarebbe rimasto impigliato nel cavo. Non è esclusa neanche l’ipotesi di un malore.

A trovare il corpo di Danilo Paparatto è stato un bagnino. Giunti sul posto, i medici del 118 calabrese non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.