Lamezia Terme, colpo al clan Giampà 65 arresti. In manette Giampaolo Bevilacqua vice presidente Sacal. Indagato il senatore Piero Aiello

105

Un vero e proprio terremoto per la terza città più popolosa della Calabria con arresti eccellenti. Inferto un duro colpo alla cosca Giampà di Lamezia Terme che, per finanziare gli acquisti di armi e stupefacenti, nonché per garantire il pagamento degli stipendi agli affiliati, aveva creato un vorticoso sistema di truffe assicurative, avvalendosi della collaborazione di un gruppo composto da assicuratori, periti, carrozzieri, medici e avvocati.

E’ quanto emerso dalle indagini della Polizia, che hanno portato all’arresto di 65 persone. Dalle indagini è emerso anche che dal sistema-truffe arrivavano nelle casse della cosca, ogni anno, milioni di euro, di cui beneficiavano anche i professionisti che concorrevano con la cosca.

Tra gli arrestati figura l’ex consigliere provinciale e attuale vice presidente della Sacal, la società di gestione dell’aeroporto lametino, Gianpaolo Bevilacqua, del PdL.

Il senatore Piero Aiello (PdL), è indagato nell’inchiesta della Dda di Catanzaro nell’ambito della quale la polizia ha arrestato stamattina 65 persone. Per Aiello, ex assessore regionale all’Urbanistica, la Dda aveva chiesto l’arresto, ma la richiesta è stata rigettata dal Gip.

Ad uno degli avvocati arrestati è stato contestato anche lo scambio elettorale politico-mafioso. Secondo l’accusa, il legale avrebbe finanziato la cosca Giampà di Lamezia Terme attraverso un suo autorevole referente per ottenere voti alle elezioni amministrative del Comune di Lamezia Terme del 2010.

Diverse le ipotesi di reato contestate a vario titolo ai diversi indagati, si va dalla associazione mafiosa alla truffa, al voto di scambio, all’estorsione e al concorso esterno in associazione mafiosa. Ecco l’elenco: Fozza Emiliano; Sirianni Domenico; Crapella Andrea; Mercuri Michael; Cerra Nino; Paradiso Angelo Francesco; Ventura Antonio; Grutteria Giuseppe; Bentornato Pasquale; Bentornato Michele; Curcio Antonio; De Vito Antonio; Renda Francesco; Trovato Franco; Trovato Luigi, detto Gino; Trovato Luciano; Muraca Antonio; Ammendola Giuseppe; Strangis Gino; Strangis Pasquale; Strangis Pino; Ascone Salvatore detto “U Pinnularu”; Donato Antonio; Lucchino Giuseppe; Galiano Giorgio; Fragale Antonio; Mascaro Francesco Costantino; Cosentino Giovanni; Giampà Domenico; Catroppa Giuseppe; Catroppa Pasquale; Bonaddio Vincenzo; Giampà Pasquale; Notarianni Aldo; Notarianni Antonio; Molinaro Maurizio; Giampà Vincenzo; Torcasio Alessandro; Paola Claudio; Voci Eric; Torcasio Saverio; Arcieri Vincenzo; Ventura Vincenzo; Scalise Daniele; Scalise Pino; Voci Antonio; Gullo Fausto; Strangis Emanuele; Notarianni Carmine Vincenzo; Notarianni Pasquale; Folino Alessandra; Ciubuc Dragos Ionut; Notarianni Giuseppe; Bonafè Carmen; Giampà Alberto; Muraca Michele; Perri Vincenzo; Curcio Domenico; Chirumbolo Giancarlo; Aiello Pietro; Scaramuzzino Giovanni; Torcasio Vincenzo; Notarianni Luigi di Aldo; Curcio Petronio Carlo; Rotundo Renato; Gigliotti Pasquale; Paradiso Antonio; Arzente Luciano; Ruiz Juan Manuel; Giampà Davide; Giampà Saverio; Torcasio Vincenzo detto “U russu”; Bevilacqua Giampaolo; Orlando Davide; Chirico Domenico; Tiziana D’Agosto.