Agrigento, indennizzi per inesistenti infortuni sul lavoro e illecite indennità di disoccupazione

Emessi sei provvedimenti restrittivi, dal Gip Ottavio Mosti su richiesta dei pm Andrea Maggioni e Matteo Delpini. Quattro sono agli arresti domiciliari. Anche due medici fra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare. L’inchiesta, su una presunta associazione per delinquere, truffa aggravata, falso nei confronti dell’Inail ed Inps, è stata denominata “Demetra”.

Gli Enti sarebbero stati indotti, fraudolentemente, ad erogare indennizzi indebiti a fronte di inesistenti infortuni lavorativi ed altrettanto indebite indennità di disoccupazione. Nei guai sono finiti anche dei responsabili di patronato di Porto Empedocle e Raffadali. Scattate anche diverse perquisizioni in via Imera e al viale della Vittoria ad Agrigento e nel corso principale di Raffadali, in studi diagnostici e radiologici.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin