Napoli, gravissima l’albanese di 27 anni massacrata di botte in via Tribunali

Sono gravi le condizioni della straniera albanese e non cinese come appreso in un primo momento, rinvenuta in fin di vita dalla Polizia chiusa in un sacco dell’immondizia dopo essere stata riempita di botte, in un “basso” nel centro storico partenopeo.

L’albanese di 27 anni è ricoverata nel reparto Rianimazione dell’ospedale Loreto Mare, dove, nel corso della notte, è stata sottoposta a un intervento chirurgico. Ha gravi ferite all’addome e alla testa. La prognosi è riservata.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin