Corigliano Calabro, omicidio di Fabiana Luzzi un gesto orribile e violento che certamente esige una condanna precisa

Sono le parole dell’arcivescovo di Rossano-Cariati, Santo Marcianò che ha aggiunto che “ora però mi auguro che si stronchino i toni accesi della rabbia e della vendetta e si trovino gesti di solidarietà, amore, perdono per non far sentire sole le vittime di questa tragedia”.

“Non vogliamo dire niente. Grazie. Siamo chiusi nel nostro dolore”, ha detto una delle tre sorelle di Fabiana Luzzi, uccisa dal fidanzatino, uscendo dalla casa dei genitori. Come lei, anche i genitori della vittima hanno fatto sapere ai media, tramite alcuni amici della figlia, che non intendono parlare con nessuno.