Cucciago, arrestato il pirata della strada che ha ucciso il barista Maurizio Punzi

Fermato ad Affori un italiano di 39 anni originario della  provincia di Napoli e residente a Milano, ritenuto l’uomo che venerdì  notte a Cucciago, alla guida di un furgone rubato, ha investito e ucciso un motociclista, prima di scappare a piedi.

L’uomo, incensurato, è stato identificato grazie all’incrocio di vari dati e delle immagini di telecamere di sorveglianza di aziende che si trovano nella zona dell’incidente. I carabinieri hanno ricostruito che l’indagato, aveva trascorso la serata in una pizzeria di Cantù e poi in un bar di Cucciago, dove si era ubriacato. Quindi si era messo al volante del furgone rubato per tornare a Milano, ma aveva imboccato la strada contromano, all’altezza di una rotonda, andando a schiantarsi contro Maurizio Punzi, barista di 51 anni, che era in sella alla sua moto.

Il fermato ha ammesso di essere stato lui alla guida del furgone e ha spiegato di essere fuggito a piedi dopo l’incidente perché  ubriaco e perché  sapeva di essere alla guida di un automezzo rubato.

Domani lunedì si svolgeranno a Cantù i funerali del motociclista, che lascia moglie e due figlie.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin