Latisana, inaugurazione Case dell’acqua

Inaugurazione delle Case dell’acqua, sabato 4 maggio 2013, a Latisana (Ud), nel capoluogo e a Pertegada.

 DSC_6070

“Le Case dell’acqua – spiega il sindaco, Salvatore Benigno – sono una soluzione ideale e soprattutto ecologica per gli enti che desiderano realizzare un approvvigionamento idrico intelligente e rispettoso dell’ambiente per la propria comunità. In Italia i consumi di acqua in bottiglia sono infatti elevatissimi. E molteplici sono le connessioni di tale abitudine con il rispetto del nostro ambiente. La produzione di acqua imbottigliata comportato l’uso di migliaia di tonnellate di materiale plastico e l’emissione di migliaia di tonnellate di Co2 in atmosfera”.

 

Vantaggi 

Risparmio di plastica e imballaggi, riduzione delle emissioni nocive in atmosfera, risparmio economico per famiglie ed enti pubblici, luogo di aggregazione sociale e scambio di informazioni di interesse per la popolazione: sono questi i vantaggi immediati derivanti dall’installazione della Casa dell’acqua, “un’evoluzione moderna delle “fontanelledi una volta che tutti noi eravamo abituati a vedere in giro per i nostri Paesi”.

 

Tre Case dell’acqua

Su questi presupposti si è basata la scelta portata avanti dell’Amministrazione comunale di Latisana di dotare anche il nostro comune di tre impianti per la distribuzione dell’acqua che hanno trovato collocazione a Pertegada e a Latisana, rispettivamente vicino alla Coop e presso il Centro Intermodale, “location” caratterizzate da una facile accessibilità e dotate di ampi parcheggi”.

 

Il coinvolgimento dei giovani

La presenza delle scolaresche al taglio del nastro è l’occasione per ricordare anche i lavori eseguiti dal Consiglio comunale dei Ragazzi lo scorso 22 marzo, in occasione della Giornata mondiale dell’acqua istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, Consiglio presieduto dal sindaco Emiliano Frattolin.

 

La ricorrenza dell’Onu – fa notare Benigno – ci invita a ricordare il tema dell’acqua quale bene prezioso per la vita. Si tratta di una risorsa divenuta ormai esauribile. L’idea è piaciuta moltissimo ai ragazzi per la sua importanza e durante la seduta vi è stato l’intervento dell’associazione “Chain of Love” operante in Etiopia per l’approvvigionamento idrico, l’istruzione e il sostegno all’economia locale: Significativa anche la mostra dei lavori realizzati dei ragazzi delle scuole elementari e medie di Latisana sul tema dell’acqua. Il corretto utilizzo delle risorse idriche diventa fondamentale per il nostro futuro”.

 

Acqua, bene prezioso

Adoperiamo acqua per bere, cucinare e lavare, ma ancor di più per produrre cibo, vestiti e oggetti: ad esempio per produrre un foglio di carta A4 ci vogliono 10 litri di acqua. Su questi temi è necessario creare una sensibilità fin dall’infanzia. Per questo è stato importante coinvolgere le scuole in questa giornata di inaugurazione che non vuole essere solo un momento di spiegazioni tecniche di quanto realizzato ma anche un’azione di sensibilizzazione che coinvolga i ragazzi, le insegnanti e le famiglie”.

http://www.comune.latisana.ud.it/

http://www.salvatorebenigno.com/

Il sindaco di Latisana, Salvatore Benigno, è anche su Facebook

9 su 10 da parte di 34 recensori Latisana, inaugurazione Case dell’acqua Latisana, inaugurazione Case dell’acqua ultima modifica: 2013-05-06T07:00:42+00:00 da Rosa Ferro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0