Reggio Emilia, grazie alla Provincia 15 giovani a lavoro in Europa

Quindici giovani, diplomati e laureati, sono in partenza per un’importante esperienza di formazione e lavoro in Francia, Germania, Irlanda, Lituania e Portogallo grazie al progetto Mech Your Move, realizzato dalla Provincia di Reggio Emilia, in collaborazione con quelle di Modena e Bologna, e cofinanziato dalla Commissione europea. L’iniziativa rientra nell’ambito del Programma europeo “Leonardo da Vinci”, al quale la Provincia di Reggio partecipa con successo già da diversi anni, dando l’opportunità ad un centinaio di giovani reggiani di svolgere uno stage in un Paese europeo, riportando a casa un bagaglio di conoscenze arricchito dallo scambio con culture e modalità di lavoro differenti.

“L’importanza di questo progetto sta proprio nella possibilità per questi ragazzi di formarsi all’estero, entrando in contatto con contesti economici, culturali e sociali nuovi e di riportare poi sul territorio quanto acquisito durante il periodo di formazione in Europa – sottolinea l’assessore provinciale all’Istruzione Ilenia Malavasi – Valorizzare i nostri ragazzi e dare loro le migliori possibilità significa investire nei nostri talenti e dar loro una chance, affinché possano poi trovare spazio nel nostro tessuto economico, che delle loro competenze ed energie ha bisogno per tornare a crescere. Siamo davvero soddisfatti che diversi soggetti abbiano creduto con noi in questa iniziativa, condividendo la necessità, oggi diventata purtroppo quasi emergenza, di un’attenzione particolare alle giovani generazioni”.

Sono infatti diversi gli attori che a livello locale, insieme alla Provincia, hanno sostenuto il progetto: Fondazione Manodori, Camera di commercio, Unindustria, Cna, Lega delle cooperative, Università di Modena e Reggio Emilia, Reggio Emilia Innovazione, Club della meccatronica, Ordine degli Ingegneri della provincia di Reggio Emilia, Comune di Reggio Emilia e Acer.

I giovani in partenza sono: per la Francia, Filippo Landi; per l’Irlanda, Marco De Pietri, Gianluca Iori, Adis Lesnjanin, Antonio Semerano e Chiara Tarozzi; per la Germania, Matteo Amidei, Chiara Casali e  Sukhjit Sing; per la Lituania, Mirco Messori e Riccardo Montipò; per il Portogallo, Luca Cavallari, Edoardo Gitti, Damiano Gorini e Mattia Migliaccio.

“La Provincia di Reggio Emilia è da tempo impegnata a favorire le esperienze europee dei giovani reggiani, per offrire ai nostri ragazzi la possibilità di conoscere e sperimentare, perché proprio queste esperienze offrono possibilità di crescita – ricorda la presidente Sonia Masini – A maggior ragione in questo momento di profonda crisi, noi continueremo ad investire impegno e risorse in questi progetti per creare per i nostri giovani occasioni che diano buone prospettive di lavoro e di studio”.

Lunedì prossimo, 6 maggio (con scadenza 7 giugno), la Provincia pubblicherà il secondo avviso di selezione per assegnare altre 41 borse di studio per tirocini da settembre a dicembre 2013, per altrettanti giovani di età compresa tra i 19 e i 32 anni, residenti in Emilia Romagna.

Maggiori informazioni sui requisiti e la modulistica necessari per presentare la propria candidatura sono disponibili sul sito www.provincia.re.it (sezione Europa e Relazioni internazionali) e sul blog di progetto http://mechyourmove.wordpress.com. É inoltre possibile inviare una mail a politiche.comunitarie@provincia.re.it o telefonare al numero 0522-444193, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17. Un incontro informativo rivolto a tutti gli interessati si svolgerà giovedì 30 maggio, alle ore 18, nella Sala commissioni della Provincia, in corso Garibaldi 59 a Reggio Emilia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Reggio Emilia, grazie alla Provincia 15 giovani a lavoro in Europa Reggio Emilia, grazie alla Provincia 15 giovani a lavoro in Europa ultima modifica: 2013-05-04T10:35:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0